Archivi categoria: GIZZERIA

Manifestazione 4 novembre

Il 4 novembre 1928 aveva termine il 1° conflitto mondiale: la Grande Guerra, un evento che ha segnato in modo profondo e indelebile l’inizio del 900, determinando radicali mutamenti politici e sociali. In questa giornata si intende ricordare in special modo tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo per i militari di allora e quelli di oggi. Il 4 novembre 2015, nel nostro paese di Gizzeria abbiamo voluto dare a questa ricorrenza il valore che le spetta, ricordando questa giornata, alla quale noi volontari del SCN abbiamo preso parte. La celebrazione ha visto la partecipazione delle massime autorità civili, era infatti presente il nostro sindaco Pietro Raso, e militari. La banda musicale e tutto il corteo, partendo dal municipio, si è recato in chiesa per la celebrazione religiosa. Al termine della funzione religiosa ci siamo recati al monumento in onore dei caduti per la deposizione di corone d’alloro. E’ seguito un discorso del sindaco, soffermandosi sul concetto di patria e sull’importanza di questa giornata. Terminata la manifestazione siamo rientrati in sede dove abbiamo argomentato la giornata trascorsa.

Uno sportello informativo a Gizzeria in favore dei consumatori.

Fortemente positivo il riscontro che sta ottenendo a Gizzeria, in provincia di Catanzaro, lo sportello informativo “INFO POINT CONSUMATORI FUTURA” promosso dal Centro Studi FUTURA di Gizzeria. Il centro studi FUTURA di Gizzeria, tra le altre cose, si propone di promuovere percorsi di promozione culturale e di cittadinanza attiva ed in particolare questo suo impegno è volto a tutelare i diritti dei cittadini, nella loro qualità di consumatori utenti.  Un pool di avvocati, volontari del centro studi, effettua gratuitamente servizio di consulenza. Tutti i servizi sono completamente gratuiti per i cittadini. Tra le tante attività previste, nell’ambito dello sportello, la realizzazione della banca dati utenti, costituita da tutti quei cittadini interessati che si registrano e la realizzazione di una banca dati enti e organizzazioni. Funziona regolarmente un servizio informazioni virtuale-telematico, oltre che di persona allo sportello. Ad ogni utente registrato alla banca dati utenti vengono regolarmente trasmesse informazioni via posta elettronica e viaa sms. Lo sportello rimane aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, sia di mattina che di pomeriggio.

Giornata internazionale della donna

In occasione della giornata internazionale della donna, i volontari dell’Ente Centro Studi della sede di Gizzeria, organizzano presso la propria sede un seminario, che avrà luogo Mercoledì 9 Marzo, atto a celebrare tale ricorrenza. Ogni anno in data 8 Marzo le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, vengono ricordate a gran voce in tutto il mondo, rivendicando diritti che gli
appartengono e scongiurando discriminazioni e soprusi cui storicamente sono state soggetto. E’ un evento di straordinaria importanza che merita un’attenzione particolare, in modo da tutelare l’emancipazione che con tenacia e onestà intellettuale loro stesse  hanno ottenuto. Il seminario sarà dunque improntato a sensibilizzare sempre di più la società, a riconoscere e rispettare il ruolo portante che le donne hanno in ambito familiare e
professionale, il tutto tramite l’illustrazione delle diverse tappe che hanno portato a questa importante celebrazione e la condivisione di esperienze e testimonianze proprio delle donne di ieri e di oggi.

Seminario 8 Marzo

Nel seminario svolto oggi 9/03/2016 presso la sede di Gizzeria, abbiamo discusso sull’importanza di questa festa e sulle sue origini. Negli anni si sono diffuse leggende e storie infondate sulla nascita della Festa della donna. Una delle più comuni sostiene che venne istituita per ricordare un incendio che uccise centinaia di operaie di una fabbrica di camicie a New York l’8 marzo 1908. Quest’incendio non avvenne mai, in realtà: ce ne fu uno il 25 marzo del 1911 nel quale morirono 140 persone, soprattutto donne immigrate italiane e dell’Europa dell’Est, ma non fu davvero all’origine della festività, anche se l’episodio divenne uno dei simboli della campagna in favore dei diritti delle operaie. Allo stesso modo, non è vero – come sostiene un’altra versione – che la Giornata internazionale della donna viene celebrata per ricordare la dura repressione di una manifestazione sindacale di operaie tessili organizzata sempre a New York nel 1857.

Continua la lettura di Seminario 8 Marzo