Seminario su Santa Maria Francesca

In data 23 Marzo 2016, come da calendario, noi volontari dell’Ente Centro Studi Futura di Conflenti, con la supervisione e la collaborazione del Responsabile dell’ente e dell’Operatore Locale di Progetto, nonché di una catechista proveniente dall’Oratorio Santa Tersa di San Mazzeo, abbiamo approfittato dell’avvicinarsi della ricorrenza che celebra, il 31 Marzo, l’elevazione a Santa di Maria Francesca delle Cinque Piaghe per approfondire culto e leggenda della sua figura.  Dopo averne scrupolosamente studiato biografia e carattere religioso, la nostra attenzione si è focalizzata su quello che la figura di Santa Maria Francesca è oggi per la popolazione di cui è patrona e non solo; è infatti poco noto che Lei, insieme a San Gennaro, è compatrona della città di Napoli, e per questo è ampiamente lodata in terra campana e anche oltre i suoi confini.

Tra i maggiori devoti a Santa Maria Francesca vi sono donne desiderose di avere un figlio, che, sedendosi su una antica sedia di proprietà della Santa presente presso la sua cappella, impetrano la grazia, cariche di suggestione e speranza. Profondo impatto ha avuto su di noi il poter ammirare, tramite ricerche sul web, l’immane numero di fedeli che si recano presso quella che fu la sua dimora, per apporre nelle vicinanze fiocchi rosa e azzurri che testimoniano lo straordinario evento che a quella prima visita si è susseguito.
Oggi più di prima siamo dunque consapevoli di quello che Santa Maria Francesca rappresenta per i fedeli e non; la sua vita è stata infatti colma di sofferenza, da Lei sempre accettata e vissuta con animo sereno e fiducioso, e questo non può che essere per noi uno stimolo in più per superare i momenti difficoltosi che la vita ci presenta.