PERUGIA

perugia1

 

vai alla pagina locale FACEBOOK

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sportello INFO – CONSUMATORI UTENTI

sportello perugiasportello 2 perugia È stato attivato uno sportello informativo presso la sede del Centro Studi Futura di Perugia, via Campo di Marte 8/f, sede sindacato CISAL, in cui i volontari del Servizio Civile offriranno gratuitamente assistenza e informazioni.  Il servizio prestato riguarda consigli negli acquisti e nelle vendite, dubbi su bollette e fatture, indicazioni da seguire in caso di situazioni poco chiare in termini di problematiche relative a prodotti e servizi erogati da enti ed aziende. In ultima istanza, tale sportello è pensato per tutelare i consumatori e gli utenti e di garantire la qualità delle loro transazioni in ogni forma economica e di mercato.

RICERCA E CONFRONTO SU                           SANTA MARIA FRANCESCA

12899620_10207965481286366_612537805_o 12722613_10207965481846380_256192500_oNelle giornate di Lunedì 21, Martedì 22 e Meroledì 23 Marzo 2016, presso la sede del  Centro Studi Futura di Perugia (Uffici sindacato Cisal) sono state fatte ricerche e confronti sulla figura di SANTA MARIA FRANCESCA. I volontari del servizio civile operanti in tale sede, hanno conosciuto e approfondito meglio la storia e le opere feconde di Anna Maria Rosa Gallo. Il modus operandi dei volontari, è stato quello di suddividersi in due gruppi da due elementi, per poter cooperare al fine di ottenere un risultato migliore e completo, infatti l’unione di idee ed esperienze personali ha permesso la riuscita di un buon prodotto finale, inoltre ha dato modo di confrontarsi e conoscersi un po’ di più. Il lavoro di ricerca è stato suddiviso in due parti: un gruppo si è interessato della sua vita terrena mentre l’altro ne ha trattato la figura religiosa ed il suo culto. Alex Calisti ed Elvira Picchioni si sono occupati dello studio e dell’approfondimento della vita di questa donna esemplare, vertendo sulle sue umili origini da cui si elevò spiritualmente a beneficio di molti. La trattazione è proseguita poi su quelle che erano le difficoltà che Anna Maria Rosa Gallo ha dovuto affrontare a causa delle angherie delle persone e del periodo storico in cui viveva e del lavoro bizzocale.  Adela Cetulean e Andrea Cavarischia, gli altri due volontari del servizio civile, hanno invece ricercato e studiato la figura spirituale di questa donna, di Maria Francesca, ponendo attenzione alle opere che l’hanno portata dalla canonizzazione poco dopo la sua morte all’elevazione a Santa. Si sono inoltre occupati, di quello che è il culto religioso e dell’accezione che la chiesa e i fedeli ne hanno come protettrice delle donne sterili e delle future mamme.

PRESENTAZIONE RICERCA E CONFRONTO SU SANTA MARIA FRANCESCA

perugia 24 amrzNei giorni dal 21 al 23 Marzo 2016, si è svolto presso la sede del servizio civile CENTRO STUDI FUTURA di Perugia, un ripetuto confronto e studio sulla santa delle 5 piaghe.

Seminario sulla malnutrizione e problemi alimentari, 16 Marzo 2016

Nella mattinata del 16 Marzo2016, si è svolto presso la sede del servizio civile CENTRO STUDI FUTURA di Perugia, un convegnincentrato sui problemi della malnutrizione.   Ognuno dei quattro volontari ha preparato una piccola tesi sugli argomenti costituenti del convegno, tesi che è stata poi esposta ed argomentata ampiamente con domande e curiosità. La prima ad esporre il suo lavoro è stata Adela Cetulean che si è occupata della Bulimia, una patologia che affligge in particolar modo i giovani, sottolineando come questa possa portare a conseguenze peggiori. Simile alla bulimia, vi è la B.E.D (Binge Eating Disorder), di cui si è occupato Alex Calisti, altra patologia adolescenziale dovuta a disturbi psicologici che si riflettono pesantemente sull’alimentazione. Andrea Cavarischia ed Elvira Picchioni, infine hanno esposto due problemi diametralmente opposti ma ugualmente pericolosi. Si tratta di Obesità e Anoressia, se da un lato abbiamo il continuo bisogno di ingurgitare cibo dall’altro abbiamo una vera e propria repulsione verso di esso, entrambe le patologie però, conducono su strade pericolose che se non abbandonate si dirigono alla morte. Il convegno seppur limitato ai soli volontari vista l’assenza di pubblico, è stato motivo di confronto e crescita personale, sono emerse molte curiosità, abitudini personali nonchè consigli in fatto di corretta nutrizione.

CONVEGNO SUL TEMA: ANORESSIA, BULIMIA, OBESITA’ E BINGE EATING DISORDER

 

perugia 14 marzo 2Conferenza sui disturbi alimentari, sulla malnutrizione e sugli eccessi di diete. Analisi delle cause e dei pericoli che si corrono adottando un regime alimentare non corretto. I volontari del servizio civile del Centro Studi Futura di Perugia, terranno un convegno presso la sede, via Campo di Marte 8/f (sindacato CISAL),  il giorno 16 MARZO 2016 alle ore 10. Il tema centrale come anticipato sarà la MALNUTRIZIONE. Ogni volontario esporrà una personale trattazione sui vari aspetti di tale argomento, in particolare si parlerà di ANORESSIA, BULIMIA, OBESITA’ E BINGE EATING DISORDER. Verranno analizzate cause e conseguenze di tali patologie, nonché possibili accorgimenti da adottare e consigli utili su come muoversi in queste situazioni.

SEMINARIO SULLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

perugia 8 marzoConferenza sull’origine di questa giornata, la sua importanza e le donne che oggi rappresentano più lo spirito di un mondo libero ed uguale. È prevista per il giorno 8 MARZO 2016 alle ore 10, presso la sede del Centro Studi Futura di Perugia, via Campo di Marte 8/f sede sindacato CISAL, una lezione frontale da parte del Capo Ufficio Stampa della sede stessa, nella persona di Calisti Alex, sul tema della: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE. La lezione, tesa a celebrare tale occasione, spazierà dalle origini storiche di questa giornata, affrontando le problematiche lavorative delle donne nel periodo di fine 800 e inizi 900, ai ruoli che oggi le donne ricoprono nel mondo lavorativo.  Si parlerà inoltre di donne straordinarie che con le loro imprese hanno ricevuto meriti e riconoscimenti oltremodo importanti come Malala Yousafzai premio Nobel per la pace.

GIORNATA DELL’UNITA’ NAZIONALE

perugia2Nella giornata del 4 NOVEMBRE 2015, in occasione di del Giorno dell’Unità Nazionale, i volontari del servizio civile, appartenenti al progetto Santa Maria Francesca della sede di Perugia, nell’ordine Cetulean Adela, Cavarischia Andrea, Calisti Alex e Picchioni Elvira, si sono comunemente recati presso l’ ARA PACIS in via Masi a Perugia,  per la manifestazione celebrativa. Hanno preso parte alla commemorazione il sindaco della città di Perugia Andrea Romizi, illustri rappresentanti dei principali enti governativi locali, quali regione e provincia, il prefetto di Perugia Antonella de Miro, oltre ad una ben fornita rappresentanza di tutti i corpi delle forze dell’ordine e dell’esercito, in massima tenuta. Erano presenti alla manifestazione anche reduci delle guerre, ormai in congedo ma fieri di ricordare i loro compagni caduti in ardite battaglie. Dopo il picchetto d’onore, con tutti gli ufficiali delle forze dell’ordine e dell’esercito sull’attenti, al saluto degli intervenuti, si è proceduto al cuore della manifestazione. Il solenne Inno di Mameli, intonato dai bambini delle scuole primarie e accompagnato dalla banda militare, ha fatto da preambolo al silenzio tenutosi in onore dei caduti di tutte le guerre.  Si è proceduto poi , alla deposizione delle corone di alloro di fronte al monumento dei caduti, ove i reduci trattenevano la loro commozione, in virtù di amici e compagni d’arme periti al loro fianco.  Con gli ufficiali di picchetto sull’attenti, si sono lette le lettere scritte per la venerabile occasione dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti. Alte lodi sono state acclamate per i caduti, per le forze dell’ordine e per l’esercito. La manifestazione si è conclusa, con gli onori del picchetto agli Enti e agli intervenuti, civili e militari. In conclusione la giornata è stata profondamente significativa e ricca di emozioni; rievocare antiche imprese gloriose e coloro che le hanno compiute, è stato motivo di orgoglio italiano e venerabile rispetto verso quegli arditi che compirono grandi gesta a costo della loro vita. Un’esperienza senza dubbio formativa e coinvolgente.