SAN PIETRO A MAIDA

sanpietromaida2

 

vai alla pagina locale FACEBOOK

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Sportello INFO – GIOVANI

sportello spam

Seminario sulla figura di San Francesca di Paola

spam 24 marzoIl  25 marzo 2016 si è svolto presso la sede del Servizio Civile di San Pietro a Maida un Seminario sulla vita di San Francesco di Paola . Per l’occasione abbiamo invitato il parroco Don Fabio Stanizzo che ci ha fornito delle informazioni utili;  nel nostro paese ogni anno nella seconda domenica di Maggio ricorre la festività devota al Santo che, da tradizione, prevede la produzione dei “Vuturedda” dolci tipici preparati all’occasione dai devoti a San Francesco e della “Cerca” organizzata da volontari che girano per le vie del paese facendo caseggiato per raccogliere olio destinato alla depurazione e alla vendita, i cui profitti vengono devoluti alla Parrocchia per la realizzazione della Festa  . Inoltre durante la giornata si svolge la processione seguita dalla Santa Messa , e infine si conclude con uno spettacolo musica organizzato dal “Comitato Feste” seguito da uno spettacolo pirotecnico. Francesco di Paola (Paola, 27 marzo 1416  Tours, 2 aprile 1507) è stato un religioso italiano, proclamato santo da papa Leone X il 4 maggio 1519Francesco nacque a Paola, in provincia di CosenzaSin da piccolo fu particolarmente attratto dalla pratica religiosa, il primo convento nel quale fu accolto fu quello di San Marco Argentano, dove vi rimase per un anno . Successivamente iniziò un periodo di vita eremitica , dando inizio all’esperienza dell’Ordine dei Minimi. Francesco adempì nel contesto storico del Regno di Napoli la missione della diffusione della vita Cristiana.  Tra i miracoli attribuiti a San Francesco di Paola vi è quello della guarigione di un ragazzo affetto da una piaga incurabile sanata con delle banali erbe comuni; lo sgorgare miracoloso dell’acqua della “Cucchiarella”, che francesco fece scaturire colpendo con il bastone una roccia presso il convento di Paola e che ancora è meta di pellegrinaggi; le pietre del miracolo che restarono in bilico mentre minacciavano di cadere sul convento. A Napoli davanti al Re che vuole tentarlo con un vassoio pieno di monete d’oro offerte per la costruzione di un convento, San Francesco rifiuta, prende una moneta, la spezza e ne fa uscire sangue. Il sangue che usciva dalle monete era quello dei sudditi, del popolo che subisce i potenti. Egli era molto affezionato ad un agnellino che aveva chiamato Martinello. Un giorno, gli operai, mentre lavoravano ebbero fame e decisero di mangiare il povero agnellino. Dopo averlo cotto e consumato, gettarono le ossa e i resti nella fornace. San Francesco cominciò subito a cercarlo e chiese agli operai che lavoravano al convento di Paola se avessero visto il suo Martinello; essi negarono, ma quando cominciò a chiamarlo l’agnellino uscì dalle fiamme completamente sano e in vita. Ma il “miracolo” più famoso è certamente quello noto come l’attraversamento dello Stretto di Messina sul suo mantello steso, dopo che il barcaiolo Pietro Coloso si era rifiutato di traghettare gratuitamente lui ed alcuni seguaci, che ha contribuito a determinarne la “nomina” a patrono della gente di mare d’Italia. Altro “carisma” attribuito al santo eremita fu la profezia, come quando previde che la città di Otranto sarebbe caduta in mano ai turchi nel 1480 e riconquistata dal re di Napoli. Fu canonizzato il 4 maggio 1519, a soli dodici anni dalla morte durante il pontificato di Papa Leone X (al quale predisse l’elezione al soglio pontificio quando questi era ancora bambino), evento molto raro per i suoi tempi. Un tema molto sentito quello della vita San Francesco di Paola, apprezzato dai presenti che si sono dimostrati molto vicini al Santo. Infine dopo aver ringraziato i presenti abbiamo allestito un piccolo buffet di dolci.

Presentazione seminario di approfondimento sulla figura di                      San Francesco di Paola e Santa Maria Francesca

Il 24 marzo 2016 i voltaggi del SCN della sede di San Pietro a Maida si sono riuniti per organizzare un seminario/meeting sulle figure di Santa Maria Francesca e San Francesco di Paola. Sono stati redatti dei volantini e pubblicizzato l’evento che sarà il 25 marzo 2016 alle ore 10:00.

“Sei Bellissima”

Il 15 marzo 2016 ricorre la V Giornata del Fiocchetto Lilla, simbolo dell’impegno e della consapevolezza nei confronti delle problematiche legate ai disturbi alimentari, un fenomeno molte volte sottovalutato sia da chi ne soffre che dalla famiglia. La giornata è stata fondata 5 anni fa da Stefano Tavilla, presidente dell’Associazione “Mi nutro di vita”, il padre di Giulia, una ragazza morta per problemi legati alla bulimia. Oggi in data 16 Marzo 2016 ,presso la sede del Servizio Civile di San Pietro a Maida , Progetto “San Francesco di Paola” sulla scia della “Giornata del fiocchetto Lilla” si è svolto un Seminario denominato “SEI BELLISSIMA” sulle seguenti tematiche :

• Anoressia
• Bulimia 
• Obesità
• Binge Eating Desorder

La giornata si è articolata con una sessione antimeridiana dedicata alla prevenzione , a cui è seguita quella dedicata alla cura. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno si ammalano di un Disturbo dell’Alimentazione 500.000 ragazze e 1 su 10 muore. In Italia si ammalano oltre 9.000 nuove persone ogni anno, soprattutto nella fascia di età tra 12 e 25 anni, in prevalenza bambine o giovanissime adolescenti, con un trend in costante crescita. Siamo quindi di fronte a un’emergenza anoressia, bulimia e obesità nei bambini e negli adolescentiIl Prof. Gianluca Cornia , Specialista in Scienze dell’alimentazione e membro dell’equipe medica “CKF di Giorno” di Lamezia Terme,  intervistato telefonicamente sia in sede di preparazione sia durante lo svolgimento del Seminario ha affermato che  Linea comune per affrontare queste difficili patologie è quella di avvalersi di una équipe multidisciplinare, che preveda l’intervento del medico, dello psicologo/psicoterapeuta e del nutrizionista ” , nozioni fondamentali dedicate alla tutela e alla cura. Diversi interventi si sono susseguiti a quello del Prof. Cornia come quello della Dott.ssa Laura Dattilo, Specialista in  Scienze della Psicologia. Giunti al termine del meeting abbiamo ringraziato i presenti , per l’interesse dimostrato.

PRESENTAZIONE SEMINARIO “SEI BELLISSIMA”

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità , ogni anno si ammalano di un Disturbo dell’alimentazione 500.000 ragazze e 1 su 10 muore. In Italia si ammalano oltre 9.000  persone ogni anno, soprattutto nella fascia d’età tra i 12 e i 25 anni , con un trend in costante crescita. Mercoledì 16 Marzo presso la Sede “Cisal” di San Pietro a Maida sita in via P. Togliatti , si terrà un Seminario denominato “SEI BELLISSIMA” sulle seguenti tematiche:

  • Anoressia
  • Bulimia
  • Obesità
  • Binge Eating Disorder

La giornata prevede una sessione antimeridiana dedicata alla prevenzione , a cui seguirà quella dedicata alla cura.

Seminario 8 Marzo

8 marzo spamL’ 8 Marzo 2016 presso la sede “Cisal” di San Pietro a Maida, via P. Togliatti ore 9:00 si terrà un seminario per la giornata delle donne di tutto il mondo, per i diritti e per la pace. Quest’anno l’ 8 Marzo ha tanti motivi in più per richiamare l’attenzione delle donne su quanto sta accadendo nel Paese e nel Mondo. In Italia le disuguaglianze tra lavoratori e lavoratrici sono in aumento. L’occupazione femminile è tra le più basse ed a parità di lavoro le donne guadagnano di meno. Le pensioni sono tra le più basse d’Europa e nel futuro le giovani generazioni potrebbero non averle. Questi sono soltanto alcuni tra i temi che verranno trattati durante il seminario.

Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Oggi in data 4 novembre 2015, come ogni anno, si e’ svolta la manifestazione per la giornata dell’Unita’ Nazionale e delle Forze Armate, istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale e festeggiata ogni 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti. Anche a “San Pietro a Maida”, le massime cariche istituzionali del nostro paese (Amministrazione Comunale, Parroco, Carabinieri) e diverse associazioní locali tra cui la Protezione Civile, insieme alla Cittadinanza si sono riuniti presso la piazza dedicata ai “Fratelli” cadutin guerra denomin ala P.zza Fratelli Bandiera. lntervenuti il Sindaco Pietro Putame, il vicesindaco Sebostiano Senese, il maresciallo dei Carabinieri Gaetano Morinello ed il parroco Don Domenico Cicione Strangis. Inoltre ad onorare icaduti era presente un “reduce dí guerra” che è intervenuto con una testimonianza molto sentita dai presenti che toccati dalle parole si sono lasciati andare in lungo applauso. Presenti anche noi ragazzi del Servizio Civile per testimoniare questo evento.