Bando per la selezione di 39.646 volontari: proroga della scadenza al 17 ottobre 2019

È prorogata di una settimana la scadenza del bando per la selezione di 39.646 volontari, inizialmente fissata alle ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

I giovani tra i 18 e 28 anni – cittadini italiani, di altri Paesi dell’Unione europea o di Paesi extra Ue purché regolarmente soggiornanti in Italia – hanno quindi tempo fino alle ore 14.00 del 17 ottobre 2019 per presentare la domanda.

La proroga, richiesta da numerosi enti e da alcune Regioni, risponde all’esigenza di concedere qualche giorno in più ai ragazzi che quest’anno, tra le altre cose, si sono confrontati con una procedura completamente nuova rispetto al passato. L’obiettivo è dunque di favorire la massima partecipazione degli interessati.

Si ricorda che la domanda può essere presentata esclusivamente on line, da PCsmartphone o tablet, accedendo alla piattaforma DOL https://domandaonline.serviziocivile.it tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Si tratta di una innovazione importante, in linea con la strategia del nostro Paese di accelerare il passaggio all’identità digitale per tutti i cittadini – a partire proprio dai giovani – e con l’impegno dell’amministrazione a rendere più semplici e trasparenti i processi.

Si invitano i giovani a richiedere lo SPID tempestivamente e di non aspettare gli ultimi giorni del bando, come invece è avvenuto ad oggi in molti casi, per essere certi di rispettare i tempi di scadenza.

I candidati non italiani che non possono disporre dello SPID, come sta già avvenendo fin dalla pubblicazione del bando, potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento secondo la procedura riportata nella homepage del sistema DOL. Si fa riferimento, in particolare, ai cittadini di altri Paesi UE, di Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, e di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio o di rinnovo di permesso di soggiorno. Allo stesso modo potranno richiedere l’accesso con credenziali i giovani  richiedenti asilo o rifugiati o che in virtù di situazioni particolari non riescono a ricevere lo SPID dagli Identity Providers.

Pubblicato il bando per il servizio civile.

E’ stato pubblicato il Bando nazionale di selezione degli operatori volontari del Servizio Civile Universale per 39 mila giovani, che scade tra un mese, il prossimo giovedì 10 ottobre.

Il bando punta a selezionare giovani operatori volontari per 39.646 posti in tutta Italia, 951 all’estero distribuiti in 130 progetti. In Puglia sono previsti 2.553 posti ordinari di cui 1.273 nelle sedi degli enti iscritti nell’Albo Puglia distribuiti in 185 progetti, 1.280 nelle sedi degli enti iscritti nell’Albo nazionale distribuiti in 131 progetti, 101 posti con “misure aggiuntive”.

Le domande devono essere inviate esclusivamente online e fino alle ore 14:00 di giovedì 10 ottobre. È possibile presentare domanda di partecipazione per uno dei 3.797 progetti che si realizzeranno tra il 2019 e il 2020 su tutto il territorio nazionale o all’estero.

I progetti proposti dal Centro Studi Futura hanno durata di 12 mesi. La candidatura è riservata a giovani dai 18 ai 29 anni non compiuti al momento della presentazione della domanda, con cittadinanza italiana ma anche comunitari e extracomunitari regolarmente soggiornanti.

Durata dei progetti e Orario di svolgimento.

L’orario ordinario di svolgimento del servizio, per i progetti proposti dal Centro Studi Futura, è previsto esclusivamente per la fascia antimeridiana (8:00-14:00). Pur tuttavia, occasionalmente, i volontari sono tenuti a dare disponibilità a svolgere servizio eventualmente in modo straordinario anche nella fascia pomeridiana.

I progetti avranno, una durata di12 mesi, con un monte ore annuo di 1.145 ore.

Per la prima volta dal 2001 il compenso è adeguato secondo la “variazione, accertata dall’ISTAT, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati”, passando così da 433,80 a 439,50 euro al mese.

Procedura di presentazione della domanda.

La gestione on line delle procedure di partecipazione non è la sola novità ma, certamente, quella che più allarga e semplifica le modalità di accesso. La candidatura passa dalla piattaforma “Domanda on Line” (DOL), raggiungibile tramite computer, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedervi bisogna dotarsi dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, con un livello di sicurezza pari almeno a 2. I cittadini appartenenti a un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o residenti in Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

La piattaforma, che consente di compilare e presentare la domanda di partecipazione, ha una pagina principale ‘Domanda di partecipazione’ strutturata in 3 sezioni, riguardanti la scelta del progetto, l’inserimento di propri dati e dichiarazioni, la possibilità di allegare il proprio curriculum e un tasto ‘Presenta la domanda’. Per poter presentare la domanda occorre completare le tre sezioni. Durante la compilazione della seconda e della terza sezione si potrà non solo modificare ma anche salvare e controllare i dati. Il sistema, attraverso il tasto ‘Salva’, memorizza i dati già inseriti e li ripropone all’accesso successivo, mentre con il tasto ‘Controlla’ il sistema verifica se si è dimenticato di compilare qualche campo obbligatorio o vi è incongruenza tra alcuni dati. Confermata e inoltrata la domanda on-line, che potrà essere solo una per tutto il Bando, sarà il Sistema di protocollo del Dipartimento ad inviare al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione della candidatura con il numero di protocollo e la data e l’orario di presentazione della domanda stessa.

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, “per avvicinarli al mondo del servizio civile” è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it.

Al termine del Bando, questo ente attuerà le procedure di selezione entro il 31 dicembre 2019, mentre gli avvii avverranno nelle date successivamente indicate dal Dipartimento e saranno completati entro il 30 aprile 2020.

Scegli il progetto CLICCANDO SOPRA IL TITOLO:

TITOLO
SEDI DI ATTUAZIONE
NUMERO
VOLONTARI
INGRID BERGMAN
FABRIZIA, MONTEROSSO CALABRO, CAPISTRANO, FILADELFIA, MAGISANO, CATANZARO, BISIGNANO, CESSANITI.
48
CHIARA CORBELLA PETRILLO
SALERNO, FROSINONE, VIBO VALENTIA. SAN PIETRO A MAIDA, COSENZA, CORIGLIANO CALABRO, VALLO DELLA LUCANIA, BARI, NOCERA INFERIORE, NAPOLI
48
ALEXANDRE DUMAS 1802
GEROCARNE, SAN NICOLA DA CRISSA, VIBO VALENTIA (SISTEMA BIBLIOTECARIO)
30
SALVO D’ACQUISTO
TORINO, LAMEZIA TERME, NAPOLI, VALVA, BATTIPAGLIA, FOGGIA, BARLETTA, BARI, POTENZA, SAN MARZANO SUL SARNO.
44
CARLO ACUTIS
LAMEZIA TERME, MAIDA, GIZZERIA, LUNGRO, CARAFFA DI CATANZARO, LAMEZIA TERME
36
FRANCO BASAGLIA
BARI, CASERTA, FOGGIA, LAMEZIA TERME, TREBISACCE, NAPOLI, COSENZA, PAGANI
38